Un salto nel passato con i giochi antichi al Parco Giardino Sigurtà

Domenica 24 marzo 2019 nel Secondo Parco Più Bello d’Europa un salto nel passato con l’evento Giochi Antichi, in collaborazione con l’Associazione Giochi Antichi: i visitatori di ogni età si sono divertiti con i passatempi di una volta come il penacio, i trampoli, le esibizioni tipiche della tradizione scozzese ed ungherese e molto altro ancora!

Per il quarto anno consecutivo, domenica 24 marzo 2019 si è tenuto al Parco Giardino Sigurtà l’appuntamento dedicato ai Giochi Antichi: dalle ore 10.00 alle 18.00 nella cornice primaverile del Giardino, circondati dai tulipani, giacinti e narcisi, protagonisti di Tulipanomania, la favolosa fioritura di oltre un milione tulipani che sta colorando e, continuerà per tutto il mese di aprile, i tappeti erbosi del Parco, migliaia di famiglie hanno potuto conoscere i giochi tradizionali: questi passatempi, infatti, sono ancora praticati regolarmente dalle comunità di gioco ospiti. 

L’evento, organizzato in collaborazione con l’Associazione Giochi Antichi, è stato un viaggio nella tradizione popolare italiana, alla scoperta degli usi e costumi tipici delle regioni: l’occasione per provare tanti ed entusiasmanti giochi! Complice la fioritura dei tulipani, la giornata soleggiata e la voglia di stare all’aria aperta, 6.000 visitatori di tutte le età hanno potuto regalarsi, tra un gioco e l’altro, una domenica alla scoperta delle favolose aiuole galleggianti di tulipani, dei magici colori degli alberi da frutto e una foto – ricordo al Labirinto o nella Fattoria Didattica.

L’ Associazione Giochi Antichi dal 2002 ricerca, studia e sostiene il gioco tradizionale sul territorio italiano e mondiale. Fa parte di AEJeST (Association Européenne des Jeux et Sports Traditionnels) ed è ideatrice di Tocatì – Festival Internazionale dei Giochi in Strada, festival giunto alla XVII edizione e candidato UNESCO al Registro delle Buone Pratiche di Salvaguardia del Patrimonio Culturale.

I giochi che hanno affascinato grandi e piccoli sono stati i seguenti: il penacio, una sorta di volano, il piedritto che prevede l’atterraggio di birilli con una sfera di marmo, la rana ovvero una versione di antico flipper, sburla la roda (ovvero “spingi la ruota”) che consiste nel far rotolare una balla di paglia di 250 kg, i trampoli che da sempre affascinano grandi e piccoli, il singlestick ovvero una specie di scherma antica e, come detta l’antica tradizione ungherese, non sono mancate esibizioni con la frusta, la sciabola e l’arco. Per ulteriori informazioni: www.sigurta.it

You May Also Like